Piano Strutturale Intercomunale: altri 25 ettari da urbanizzare

Nel nuovo PSi di San Vincenzo si parla di almeno altri 25 ettari di terreno da cementificare. Per “consumo di suolo” si intende l’artificializzazione del suolo, ovvero la trasformazione degli usi del suolo verso funzioni di tipo urbano, corrispondente all’espansione delle superfici edificate con perdita irreversibile di suolo agricolo e di ambienti naturali e quindi di patrimonio di valore paesaggistico, ambientale e sociale. Nel censimento 2011, le abitazioni presenti sul territorio Comunale di San Vincenzo, erano 6970 e gli edifici residenziali 1634, e in questo contesto le abitazioni occupate da residenti erano nel 2011, 3218 … Lo sconcerto sale ulteriormente se pensiamo che il numero assoluto degli edifici a San Vincenzo, passa a 9103 includendo anche gli immobili ad uso non abitativo. Stiamo parlando di 1,29 abitazione per ogni residente Sanvincenzino, del 2011… Continua a leggere

Irrorazione di erbicida (GLYPHOSATE) nei terreni del Comune di San Vincenzo

Le immagini parlano da sole e ci restituiscono un’area completamente contaminata dall’erbicida più discusso degli ultimi anni e che, come potrete leggere nell’istanza, anche una delidera della Regione Toscana del 28 Ottobre 2019 (punto n.31), enuncia la volontà di eliminare e ridurre a tutti i costi questo pericoloso contaminante dei terreni e acque…. Continua a leggere

Osservazione su Piano Regionale Cave: impatto distruttivo su Ambiente e Turismo

Nella pratica l’attività di “cava” opera sulla riduzione di un Sistema ambientale NON rinnovabile. Il nuovo Piano CAVE della Regione Toscana, che raccoglie una previsione di coltivazione su un arco temporale di 20 anni, dal 2019 al 2038, e costituisce una delle pianificazioni più impattanti sui vari siti di escavazione Toscana. Continua a leggere

Palio della Costa Etrusca 2019… “scommettiamo” che non a tutti piace…?

A conti fatti ogni anno questa “corsa”, riproposta a San Vincenzo, porta via non solo risorse economiche, ma devasta la spiaggia oltre che con trattori, anche con rifiuti….[ ]In un momento come questo dove molte associazioni, incluso il Governo, vanno nella direzione del rispetto degli animali e dell’ambiente, a San Vincenzo si propone una manifestazione che nulla insegna alle generazioni future, anzi… Continua a leggere

San Vincenzo Plastic Free… la virtù simulata

Mentre buttiamo plastica in mare per circa un milione di TIR all’anno, ATO SUD riduce la TARI a colpi di finanziamento regionale… Nel 2017 SEI Toscana ha portato davanti il Tribunale Amministrativo ATO SUD. Quest’ultimo voleva ridurre il corrispettivo dovuto a SEI Toscana, ossia la TARI, destinato ai Comuni più “ricicloni”[ ]… Si va a simulare un riconoscimento per un comportamento virtuoso che certo non ha il fine auspicato. Non c’è impegno nel ridurre il RIFIUTO, non c’è reale premialità a carico del Gestore,  “perché SEI Toscana è un Privato che fa business con i rifiuti…” Continua a leggere

Quel SUPERMERCATO davanti al cimitero: un altro spot elettorale

Non siamo quelli del “no” oppure i pessimisti della situazione… ma, purtroppo spesso,  ci capita di notare non solo mancanze amministrative, ma anche palesi errori o promesse campate in aria…[ ]Senza contare il fatto che un centro commerciale decreterebbe la fine certa dei pochi negozi che ancora cercano di sopravvivere in centro a San Vincenzo. Continua a leggere

Piombino e RIMateria…quesiti bocciati. A San Vincenzo non andrà meglio!

Quesiti bocciati…e San Vincenzo NON sarà da meno! I sindaci della Val di Cornia stanno imponendoci un futuro che nessuno vuole. Solo posizioni di comodo e politiche, nessuna valutazione scientifica. Solo un incosciente, può sottovalutare quello che è successo a Piombino il 29 novembre 2018 in Consiglio Comunale… Continua a leggere

“RIMateria… tra discariche e REFERENDUM anche a San Vincenzo”

RIMateria continua a dire che “Nessun referendum farà sparire le discariche”… qui la questione invece è che la Val di Cornia ha già dato abbastanza…[ ]RIMateria è TAP risorta per sanare il debito di ASIU… un debito, al momento del passaggio delle consegne su Ischia di Crociano, di almeno 20 milioni di euro… Continua a leggere